David Rosen e Il Grande Successo di SEGA

David Rosen il successo e la storia di SEGA su Retro-Game.it

Forse non tutti sanno che il grande successo di SEGA non proviene tutto dall’oriente, ma anzi è in gran parte frutto delle capacità imprenditoriali di una mente americana, quella di David Rosen.

David Rosen servì l’esercito americano in Oriente tra gli anni ’40 e ’50. Al termine del suo servizio, decise di stabilirsi definitivamente in Giappone, mettere su famiglia, e iniziare una nuova attività. Oltre a fare da intermediario per la compravendita di opere artistiche orientali in occidente, investì parecchi soldi in particolari cabine per foto istantanee dette “Photorama” che sviluppavano fototessere in due minuti. A quanto pare questa cosa faceva impazzire i giapponesi, che si fecero così tante fototessere da rendere Rosen molto, molto ricco in breve tempo.

Il nuovo interesse del Sol Levante verso i prodotti elettromeccanici spinse Rosen a fondere la sua impresa con una locale, la Nihon Goraku Bussan – per gli amici (Se)rvice (Ga)mes, che si occupava di produzione e distribuzione di slot machines. A fusione avvenuta, Rosen propose e ottenne di cambiare il nome in SEGA e venne anche nominato CEO nel 1965.

In un primo tempo SEGA fu esclusivamente importatore di Flipper e giochi elettromeccanici da e per l’America. In seguito decise di svilupparne di propri. Il primo gioco di successo progettato da Sega (e ideato da Rosen in persona) fu PERISCOPE. Il gioco, di dimensioni mostruose, era in pratica un tiro a segno meccanico, dove bisognava colpire navi di cartone che si muovevano su uno sfondo disegnato mirando attraverso, appunto, un periscopio.

Periscope il primo arcade di SEGA su Retro-Game.it

Negli anni ’70 Rosen vendette la SEGA ad una multinazionale americana, la Gulf Western Group. Lui divenne milionario, rimase a capo dell’azienda e fece felici i teenager di mezzo mondo pubblicando due grandi successi videoludici: Frogger (1981) e Zaxxon (1982). In questo periodo SEGA si appoggiava per lo sviluppo di videogiochi anche a molti “shadow developer” come la Coreland, che produsse Pengo nel 1982.

Zaxxon il primo successo di SEGA, David Rosen su Retro-Game.it

Frogger il primo successo di SEGA, David Rosen su Retro-Game.it

Anche il tanto amato logo moderno di Sega, è un disegno originale di David Rosen.

Tra gli anni ’80 e ’90 SEGA, per volere di Rosen e del suo socio Hayao Nakayama, si lanciò nel mercato delle console con risultati alterni e in perenne competizione con Nintendo. Per concentrarsi anche sul mercato occidentale David Rosen si trasferì quindi in America amministrando Sega West fino al 1996, anno del suo ritiro.

Nella foto lo vediamo sulla sinistra, mentre sulla destra allegro e un po’ brillo c’è un giovane Shinobu Toyoda, vice di Sega America e responsabile di produzione di praticamente tutti i titoli di successo sfornati dal 1992 al 2005, Sonic compreso. Al centro invece c’è un meno interessante Joe Montana, giocatore di football con la cravatta più brutta del mondo che prestò la faccia per “Joe Montana Football”, simulazione sportiva su Megadrive che doveva probabilmente far contenti gli americani.

error: Content is protected !!