Retro Game Box Art: Celal Kandemiroglu, dalla Turchia alla Germania


Tra la fine degli anni ’80 e la metà degli anni ’90 l’Europa ha visto nascere moltissime software houses, che cavalcavano con entusiasmo l’enorme diffusione presso il grande pubblico dei computer 8bit (Commodore 64 e Spectrum in primis) e poi delle evoluzioni a 16bit, come Amiga e Atari ST.

Retro Game Box Art: Celal Kandemiroglu

In particolare la Germania fu patria di molte etichette di successo, tra cui Rainbow Arts, Thalion, Magic Bytes che sfornavano in continuazione videogiochi, alcuni dei quali memorabili per qualità tecnica e giocabilità (leggi Turrican) e altri per i problemi di copyright (leggi The Great Giana Sisters).

E’ in questo panorama che Celal Kandemiroglu si fa le ossa come illustratore. Nato e cresciuto in Turchia negli anni ’50, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Istanbul, si trasferì in Germania già con un portfolio consistente di lavori, comprese numerose strisce comiche pubblicate quotidianamente sulle riviste.

Uno dei suoi punti di forza era la versatilità. Poteva realizzare ottime illustrazioni su praticamente qualsiasi soggetto, passando dallo stile classico a quello dei comics. Prendendo ispirazione in alcuni casi da artisti già affermati come Vallejo o Roger Dean riusciva a realizzare progetti finiti di ottima qualità in tempi rapidissimi ( sette – dieci giorni, tempi record per lavori realizzati intereamente a mano). Queste tempistiche erano perfette per le software house tedesche, che fecero di lui l’artista ufficiale in tutto il loro periodo di maggiore attività.

Inoltre Celal non smise mai di coltivare le sue capacità, diventando tra i primi illustratori in Europa ad utilizzare sia tecniche tradizionali che digitali (Deluxe Paint prima, Photoshop dopo), collaborando non solo alla realizzazione delle box art dei giochi, ma anche dei title screen e in alcuni casi delle grafiche in-game e degli sprites.

Celal fa la comparsa nei titoli del gioco sexy “Biing!, Sex Intriger un Skalpelle” prodotto dalla Re-Line nel 1995 e da lui illustrato.

Tra le box art più famose ricordiamo quella di Turrican, Turrican II, Turrican III, X-Out, Z-Out, Katakis, Legend of Faerghal, DragonFlight, Spherical, MUDS, Volleyball Simulator, Atomino.